Fine

Oggi ho terminato i due corsi che ho seguito in questo trimestre.

Tra poco più di 10 giorni ci saranno gli esami di Programmazione (laboratorio e scritto) e poi un po’ più in la, giusto il tempo di concedersi qualche giorno di "ritiro", ci sarà anche l’esame di Matematica Discreta.

Oggi abbiamo fatto la simulazione di programmazione … direi che sono abbastanza tranquilla. Non ho riscontrato particolari problemi e sono abbastanza fiduciosa.

Poi (spero) in questi prossimi giorni di studio dovrei avere una colonna sonora adeguata! … e un’interessante lettura per le pause.

Blogger?

Emanuele mi passa un nuovo meme. Su come sono diventata "blogger" – che paroloniiii!

Chi o cosa ti ha spinto a creare un blog?

E chi se lo ricorda! Penso avessi incominciato a leggerne qualcuno e mi fosse venuta voglia di farmene uno tutto mio.

Sono poi passato a WordPress

Non ancora … ma chi lo sa che in futuro …
Non ricordo perchè scelsi Splinder. Forse era quello più di grido all’epoca.

Il tuo primo post?

Si intitolava con molta fantasia "Il mio primo post".

Evito le domande sul post di cui mi vergogno di più e quello di cui vado più fiera … perchè semplicemente non li ricordo più tutti. E poi insomma, quello che ho scritto ho scritto. Un po’ di tempo fa rileggendo qualche post vecchio qua e là, mi faceva ridere come e cosa scrivevo. Ma così ho potuto leggere nell’insieme anche quanto sono "cresciuta".

La storia di questo blog è stata abbastanza altalenante, come d’altronde è abbastanza comprensibile, trattandosi di un "hobby".
Però è sicuramente stato un utile strumento per "fermare" alcuni pensieri e per fare "riflessioni ad alta voce".

Senza dimenticare una cosa molto importante e che mi fa essere legata a questo insignificante blog: che senza di lui, beh … forse ora non conoscerei una persona mooolto importante

PS. Dimenticavo che come per ogni meme bisogna passare la "blogpalla" a qualcuno: io la passo a chi vuole dirci qualcosa del suo "essere blogger".

Traffico

Macchine nel trafficoDa qualche giorno, tornando a casa dall’università,sulla strada che fa l’autobus c’è sempre molta coda.

E per parecchio tempo sarà così, visto che ci sono state in quel tratto di città delle modifiche stradali per cui tutto il traffico che normalmente era suddiviso per più sbocchi, si riversa ora su un unico corso, con le conseguenza che vi lascio immaginare. Clacson, gente arrabbiata, fretta … Sono scene di tutti i giorni, ormai.

E oggi, mentre non potevo far altro che "aspettare", mi è tornata in mente una frase sentita in un caldo pomeriggio agostano e riletta qualche tempo fa:

Pensa a cinque cose belle, direbbe uno Skortza

A me è bastato qualche "numero":  -1, +1+1, 233, 476, 5 (quest’ultimo mi è stato gentilmente suggerito dal lettore mp3, tanto per cambiare)

Eh sì, non ci badate troppo … questi sono purtroppo gli effetti delle due ore di Matematica Discreta!
Che fortunatamente, però, volgono al loro termine!!!!

Luci d’Artista

Vediamo se in questi giorni riesco a fare un giro in centro per gustarmi un po’ le "Luci d’Artista" di quest’anno.
Tanto, in teoria, dovrei passarci.

Ma mi devo sbrigare onde evitare la fiumana di Via Po e via Roma che notoriamente incomincia poi sotto il periodo natalizio (e si sa … Natala comincia sempre prima, in giro tanti negozi si stanno già addobbando a festa).

Per chi non passasse da Torino … un piccolo tour virtuale tra le luci che tutti gli anni si accendono per le vie del centro di Torino


Via Vittorio Pasteris

Altre foto su ToLove

Ricerche varie

Un po’ di tempo fa avevo l’abitudine di fare a inizio mese un post con le parole chiave più strane e curiose con cui qualcuno arrivava sul mio blog.

Ecco quelle di ottobre:

  • cielo stellato – con la variante foto di cielo stellato (merita una menzione essendo stato ricercato ben 103 volte ed essendo in cima alla classifica)
  • zanzara, con la versione zanzara cane  (è finita la "stagione" da un po’, mi sa)
  • sposi in vespa
  • auguri sposi
  • w gli sposi  (periodo di matrimoni?)
  • gen verde, gen rosso, gibi e doppiaw, mi alma canta  e chi più ne ha più ne metta (questi non mancano mai )
  • chiara luce badano  (anche questo non manca mai)
  • come fare parentesi graffa portatile  (qualche altro poverino che come me non riesce)
  • grande distribuzione pampero  (questa proprio non l’ho capita)
  • l’innominabile  (ma non penso che si riferisse a chi penso io … che nel frattempo è diventata meno innominabile)
  • rubare le password ai contatti di msn + pupazzetto blu msn  (basta!!!)
  • torte per valentino rossi  (..chi le prepara??)

Seminario Microsoft

Premessa: Chiedo già scusa in anticipo se quest post possa risultare per qualcuno un po’ troppo "tecnico".

Oggi sono stata ad un seminario che Microsoft ha tenuto nella mia università e che sta tenendo in varie università italiane.

Non sono una fan del mondo Microsoft, ma ciò nonostante ho ritenuto importante partecipare a questo evento perchè mi sembra che solo da una profonda conoscenza delle tecnologie presenti nel mondo informatico si possano scegliere di volta in volta quali meglio si adattano alle situazioni ed evitare delle "guerre" tra filosofie.
Perchè come in qualsiasi dialogo, una parte essenziale da cui non si può prescindere è sicuramente la conoscenza dell’altro.

Il seminario, tenuto da Mauro Minella, era incentrato in particolare sull’uso delle tecnologie .NET orientate al WEB.

Il programma prevedeva una presentazione teorica (con l’ausilio di alcune demo preparate sul momento) e al pomeriggio un momento di "prova sul campo" nei laboratori, a cui non ho partecipato per la contemporaneità con le lezioni. Alla fine della giornata è stata consegnata ad ogni partecipante una copia gratuita per l’uso personale di Vista, l’ultimo sistema operativo made in Microsoft e una copia dell’ambiente di sviluppo Visual Studio 200 Beta2. Quest’ultima, quando sono andata a recuperare i due cd, era già finita, per cui a casa mi sono portata solo la copia di Vista Business, che però non installerò.

I temi trattati hanno praticamente ripercorso quanto ho appreso da quest’estate fino ad oggi lavorando su un applicativo web abbastanza "tosto" (qualcosa simile ad un gestionale) che sto ancora ultimando, per cui non c’è stata nulla di nuovo, ma durante la presentazione alcuni passaggi mi sono serviti per raffinare alcuni ragionamenti sull’impostazione del lavoro.
Lavoro che non mi ha fatto cambiare idea sulla mia preferenza piuttosto sull’accoppiata PHP + MySQL, di cui cercherò di approfondire la conoscenza, ma che se non altro mi sta dando sicuramente delle buone conoscenze anche in campo degli strumenti Microsoft … perchè è bene "imparare l’arte e metterla da parte".